Concorso per il recupero dell’ex area industriale Mazzoleni a Seriate (Bg)

Concorso “Riuso Mazzoleni”
Concorso di progettazione per il recupero dell’ex area industriale Mazzoleni a Seriate (Bg)
Periodo: Giugno 2013
Ente Banditore: Mazzoleni s.p.a. –Bergamo

La proposta di progetto nasce dalle relazioni dell’area con il contesto circostante della Città di Seriate:
le direttrici e i percorsi di collegamento con i punti cardine intorno all’area definiscono infatti le geometrie dell’edificato e degli spazi aperti, frammentando l’area in un sistema integrato di costruito, verde, percorsi, piazze, percorribili su più livelli.
La vicinanza con il centro storico e la stazione a nord, la sponda lungo il fiume Serio a ovest, in parte riqualificata e in parte ancora da riqualificare, la zona sportiva a sud-ovest, il cinema teatro a sud e l’asse di alta percorrenza di Via Marconi a est inducono la trasformazione del comparto in una grande area a verde a carattere prevalentemente pubblico, accessibile e direttamente collegata con l’intorno a 360°.
Il progetto propone pertanto un sistema totalmente integrato a sviluppo orizzontale, in cui l’edificato abbia un’altezza di 2 piani fuori terra, con un max. di 3 piani in alcuni punti, e gli spazi aperti e il verde urbano siano percorribili sia a quota 0, sia a quota delle coperture giardino, verso cui si affacciano gli edifici residenziali circostanti, che hanno un’altezza media di 5 piani fuori terra.

Gli elementi architettonici
il sistema integrato si compone di pochi elementi architettonici che enfatizzano i temi precedentemente elencati e riprendono i caratteri del luogo:
Il verde, l’acqua, la pietra, il legno e il vetro definiscono le coperture, le facciate, gli spazi aperti e i percorsi, creando una grande sistema integrato tra Natura e Architettura.
La forma triangolare dei lotti, delineata dalle direttrici che attraversano l’area, definisce anche la medesima forma degli edifici; essi appaiono come frammenti staccati di una grande area a verde, in cui gli spazi aperti, le piazze e i percorsi sono le parti in negativo della stessa. Gli edifici triangolari si relazionano tra loro, creando un insieme di piazze, corti e giardini privati, trattati e gestiti in modo appropriato alle funzioni che li circondano. Le corti giardino e le coperture a verde dell’ambito residenziale saranno private ed accessibili ai soli residenti, mentre le piazze tra gli edifici che contengono attività a servizio della Città saranno percorribili ed usufruibili da tutti.

Sostenibilità ambientale
Il tema della sostenibilità ambientale è insito nella proposta di progetto, basata sulla totale integrazione tra Architettura e Natura, per elevare al massimo la qualità della vita all’interno del comparto e minimizzare lo spreco energetico. Le principali caratteristiche che rendono il progetto fortemente eco-sostenibile sono le seguenti:
Estesa presenza del verde sia a quota strada che a quota coperture, che migliora la qualità dell’aria, riduce gli sbalzi termici e favorisce l’ombreggiamento estivo
I fronti degli edifici sono trattati con elementi frangisole in pietra e legno, che proteggono dall’eccessivo irraggiamento estivo. Tutte le vetrate saranno realizzate con vetri a camera singola o doppia e le parti opache saranno dotate di buon isolamento per minimizzare le dispersioni termiche.
A livello impiantistico potranno essere previsti i seguenti accorgimenti per ottenere un buon risparmio energetico: il recupero delle acque meteoriche, utile al fine dell’irrigazione dei giardini; l’adozione di un impianto a bassa temperatura, con pannelli radianti abbinato ad un generatore ad alto rendimento termico; l’utilizzo di sensori di presenza per gli edifici ad uso direzionale/commerciale, abbinate a lampade led a basso consumo, che consentono una riduzione del consumo di energia elettrica. Pannelli fotovoltaici a film sottile potranno essere integrati nelle parti di facciata esposte a sud, mentre i pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria saranno integrati nella copertura a verde delle residenze.
- Gli edifici hanno esposizione su più fronti, per favorire la ventilazione naturale
- La presenza degli specchi d’acqua contribuisce a regolare la temperatura dell’aria esterna.