Ambasciata del Cameroun Riyad – Arabia Saudita

Uffici per le Saline Water Conversion Corporation, Riyad, Arabia Saudita

Committente: Comune di Riyad
Località: Riyad (Arabia Saudita)
Periodo: 1988
Progettazione architettonica e direzione lavori:
STUDIO ALBINI ASSOCIATI
Consulenti:Tekne VRC

Ubicata nel nuovo quartiere diplomatico di Riyadh, la costruzione riprende i temi e i motivi architettonici sperimentati per la realizzazione degli edifici amministrativi nell’antico centro della capitale saudita, che anno impegnato lo studio per quasi dieci anni dal 1974 al 1982.

Le ricerche tipologiche e tecnologiche sulla architettura locale tradizionale sono infatti sulla base dell’intervento, che appare caratterizzato dall’aggressione di più volumi compatti, definiti da murature di forte spessore, segnate da poche e calibrate aperture, e articolati a formare corti e patii protetti, verso i quali il clima concede maggiori possibilità di contatto tra ambienti interni ed esterno. Dal punto di vista distributivo, sono riconoscibili due blocchi principali, uno per le attività diplomatiche e l’altro per quelle residenziali dell’ambasciatore, oltre a un corpo in linea
orientato a sud-est, dedicato alle funzioni di servizio e unito ai primi due da portici che proteggono i collegamenti pedonali.
Le aperture verso l’esterno, che sono generalmente costituite da bucature e fenditure, sono ulteriormente protette da numerosi contrafforti che creano in facciata ombre nette e profonde. Queste sporgenze, proseguendo oltre la copertura, danno origine a un profilo merlato dei fronti principali, che riporta alla memoria le immagini delle costruzioni di fango, sia arabe che centro-africane del Mali e del Cameroun.
Il rivestimento monocromo delle facciate, realizzato in lastre levigate di marmo beige-rosato, affida, come vuole la tradizione del luogo, alla contrapposizione tra parti in ombra e parti in luce il compito di far risaltare l’architettura dallo sfondo sabbioso del contesto desertico. Nel giardino interno, viceversa, il verde del prato, i colori dei fiori, il blu dell’acqua della piscina, infondono una ricchezza di effetti cromatici che volutamente
contasta con la sobrietà delle parti costruite.