Scuola materna – Binago

Nuova scuola materna – Binago

Committente: Comune di Binago
Località: Binago, Como
Periodo: 2000-2004
Progetto architettonico:
STUDIO ALBINI ASSOCIATI
Progetto strutture e impianti:
Ing. Cacciari e Ing. Bassi

Dati dimensionali:
Area di intervento: mq. 9502
Area di pertinenza Scuola Materna: mq. 5579
Aree esterne: mq. 3923
(parcheggio, verde, strada di colleg.)
Superficie coperta: mq. 1200
Superficie lorda di pavimento: mq. 1145
Altezza edificio all’intradosso: mt. 3.30
Volume edificio: mc. 4106

L’organizzazione funzionale all’interno della scuola è concepita in modo di minimizzare gli spazi di disimpegno, rendendo lo spazio fluido e flessibile, caratteristiche importanti per una scuola materna.

Le 6 aule, ognuna per 25 bambini e per un totale complessivo di 150 bambini sono state divise in due gruppi di 3 per facilitare la gestione dell’attività didattica e per ottimizzare il funzionamento della scuola.
Ciascun gruppo di 3 sezioni è dotato di un equivalente spazio per le attività libere e per le attività pratiche (servizi igienici); questi ultimi sono organizzati in modo da consentire a ciascuna sezione di avere un proprio spazio indipendente, eccetto per le due sezioni a Nord che hanno un gruppo di servizi igienici in comune.
Essi sono conformi alle prescrizioni del D.M. 18-12-1975: ogni gruppo per un’aula è composto di 3 wc con porte apribili verso l’esterno e 6 lavabi.
E’ previsto un bagno per disabili di dim. 1,80 x1,80 m. come da normativa.
Tutti i bagni hanno un chiusino di scarico a sifone ispezionabile.

La mensa fa da nodo di cerniera tra i due spazi di attività libere ed è suddivisibile in più unità, mediante arredi mobili.

La zona cucina – dispensa – lavanderia – caldaia – deposito e locale immondezzaio è collocata sul lato Nord per lo stesso motivo, servito da automezzi per il carico e lo scarico di merci.
I locali cucina e caldaia sono compartimentati da muri e porte REI 120.
La caldaia è accessibile attraverso un filtro aerato con griglia a soffitto di 1 mq. e una parete di facile cedimento verso il patio, con griglia di aerazione di 1 mq.
Per la cucina è previsto un impianto di termoventilazione.

Anche i servizi per gli insegnanti e l’infermeria sono collocati sul lato Nord per lo stesso motivo e per la loro minore necessità di luce diretta.

I muri controterra sono dotati di intercapedine aerata.

Le 6 aule sono tutte disposte verso Sud e sono poste a scalare per non togliere luce e visuale l’una all’altra. Ciascuna ha uno spazio giochi esterno in diretta vicinanza.
Le vetrate ad angolo possono essere comunque interamente apribili e impacchettabili, trasformando lo spazio dell’aula in spazio aperto ma coperto.
La ventilazione incrociata è garantita dalla presenza di lucernari apribili a Nord.
La scelta dei materiali rientra nella logica di integrazione dell’edificio nel paesaggio, diminuendo al minimo il suo impatto ambientale.

La struttura verticale è costituita da murature in blocchi portanti, muri contro terra e pilastri in calcestruzzo, entrambi intonacati, la struttura orizzontale è costituita da una griglia di travi in legno lamellare sulla quale sono poste delle piastre di solaio prefabbricate in legno-cemento (sistema WOOD-BETON).; al di sopra di essa sono posti i 2 pacchetti di finitura: ghiaietto per la piazza e terra per giardino pensile in tutte le altre zone della copertura piana.

Le falde di tetto a doppia inclinazione delle aule sono supportate da travi anch’esse in legno lamellare integrate da puntoni e tiranti in ferro verniciato.
Il manto finale è costituito da pannelli in lamiera di alluminio preverniciato.
Tutte le strutture portanti in muratura sono REI 60.
Le sezioni delle travi in legno sono dimensionate per essere REI 60.
Tutte le parti in ferro (giunti tra travi e puntoni tiranti delle capriate) sono trattate con vernice intumescente.

I serramenti sono in alluminio a taglio termico, dotati di vetri camera, e apribili con sistemi a scorrere o ad anta.

I pavimenti interni saranno presumibilmente in gomma per le parti comuni e per le aule, e in ceramica per i servizi igienici, la cucina e la lavanderia.
Le pareti di questi ultimi sono piastrellate fino ad un’altezza minima di 1,80 mt.
Tutto l’edificio, ad eccezione del locale caldaia, è dotato di vespaio aerato.

Gli allacciamenti alla fognatura non presentano problemi particolari in quanto esiste una rete di acque miste sulla via Leopardi (quota più bassa) verso la quale verranno convogliate le tubazioni secondarie della scuola.

E’ prevista una vasca di tipo IMHOFF nelle vicinanze del parcheggio, prima dell’immissione nella rete comunale.

E’ prevista una rete di n° 3 idranti UNI 45 a muro posizionati all’interno della scuola, a coprire l’intera area.
Sono previsti inoltre n° 7 estintori.

DATI DIMENSIONALI

Superficie coperta mq. 1.255
Superficie utile lorda
Superficie dei giardini
Volume edificio
Altezza edificio all’intradosso mt. 3.00

L’impianto del cantiere non presenta problemi, in quanto l’area è completamente libera ed è servita agevolmente dalla via Leopardi, che consente anche il transito e l’accesso ai mezzi pesanti.